Costruire con anidride carbonica per un riutilizzo del cemento?

costruire con anidride carbonica per un riutilizzo del cemento

In natura, ci sono moltissime sostanze che possono funzionare benissimo come materie da costruzione, infatti io ce,entro non è che una creazione super moderna, rispetto a quello che l’uomo ha sempre utilizzato, cioè le materie prime che aveva vicino a lui, essendo solitamente il carro o l’asino l’elemento principale per il trasporto. Il cemento ha cominciato ad avere un fortissimo impatto sulle costruzioni soprattuto nel 900, per poi massimizzare il suo utilizzo nelle grandi città, anche se tutt’oggi, è uno dei materiali da costruzione più utilizzati, e non giustamente, permettimi di scrivere. Il cemento, infatti, non è assolutamente una dei materiali più ecologici e sostenibili che si possono utilizzare, però è sicuramente il più utilizzato, per motivi ben lontani da quelli che dovrebbero essere rispetto della natura.

A parte la premessa, possiamo almeno cercare di limitare i danni dovuti agli scarti, durante la lavorazione del cemento, perché quando viene prodotto, per reazione chimica, produce anche CO2, che solitamente diventa scarto. Un gruppo di ricercatori sarebbe riuscito a trasformare questo scarto in sostanza da riutilizzare per il cemento nuovo, quindi risulterebbe del calcestruzzo, grazie al riutilizzo dello scarto di anidride carbonica si risparmierebbe ben il 20% delle sostanze, che altrimenti verrebbero disperse nell’ambiente, quindi un ottima notizia dal mondo del cemento. Tutto questo arriva dal Canada, un paese che ha donato moltissimo alla ricerca per un mondo davvero sostenibile, e in questo caso anche se parliamo del cemento, abbiamo comunque scoperto che si è pensato a come migliorare la resa, minimizzando l’impatto ambientale.

Fondo di caffè per combustione e concimazione?

Ci sono moltissimi elementi in natura, che utilizziamo noi, e che una volta riciclati possono servire in un altro modo, un esempio tra tutti l’umido, che può trasformarsi in concime, in humus, che poi serve per concimare piante e terreni, per esempio. In realtà, il numero di scarti che può essere riciclato è davvero molto alto, per cui non si sa mai che quello che leggerete adesso non lo sapevate ancora. Spostandoci versi il mondo degli amanti della vera ecologia, ai più fervidi ambientalisti, arriva la bella notizia del riutilizzo dei fondi del caffè…per quale motivo?

Sempre be che i fondi del caffè abbiano la capacità di essere utilizzati per produrre energia, perché se non lo sai, esiste un metodo che riuscirebbe a trasformare il caffè usato in pellet per stufe, mentre i chicchi possono avere anche’essi la capacità di produrre energia. Tutto questo nel rispetto più totale dell’ambiente, ma non solo, anche il risparmio energetico sembra davvero consistente e tutto sembra molto facile, ti basterà mettere tutti fondi di caffè insieme riciclati e poi chi di dovere passerà a ritirarli per trasformarli in combustibili vegetali. Un altro modo per riutilizzare i fondi del caffè in carbone vegetale, che sembrerebbe molto ricco di sostanze molto importanti come il calcio, il magnesio e il fosforo. E questi elementi sembra che aiutino il terreno a mantenersi più rigoglioso.